Sfogliato da
Tag: rai

I comandamenti della statistica

I comandamenti della statistica

Premetto subito che non mi piacciono i sermoni televisivi. Benigni ieri sera l’ho guardato per dieci minuti intanto che scrivevo appunti, poi ho cambiato canale. Di questo tipo di spettacolo televisivo del buon Roberto non riesco a digerire alcuni aspetti direi epidermici. Un’aggettivazione iperbolica senza una (per me) adeguata giustificazione, da un lato. Dall’altro, il desiderio di spiegare anche la poesia, certe affermazioni suggestive che nel tentativo didascalico di spiegazione, perdono i chiaroscuri che le pieghe naturalmente offrono. Ma questi…

Leggi tutto Leggi tutto

All’una di notte

All’una di notte

All’una di notte mi trovo su Rai Uno a guardare un concerto, tenutosi quasi un mese fa a Mirandola, nelle terre emiliane colpite dal terremoto. Un concerto di musica operistica: Verdi, tutto Verdi, mi pare. Muti dirige. La Rai trasmette. Dopo un mese, con inizio alle 23:30. Dichiaro subito la mia avversione a Verdi. Forse da qualche altra parte ne parlerò. Però non mi piace nemmeno questa Rai. Certo, meglio alle 23:30 su Rai Uno che mai o magari alle…

Leggi tutto Leggi tutto

Paradisi

Paradisi

Paradisi, cognome. Di nome Pietro Domenico. Wikipedia dice: nato a Napoli nel 1707, morto a Venezia nel 1791. Compositore e didatta. Per quanto mi riguarda, numero due dell’intervallo. L’intervallo Rai, mi spiego?   Mettete l’orecchio qui… bene… lo sentite? Se non lo sentite, cliccate qua. Niente di che, solo un attimo di revival. Non so se siete soddisfatti. In realtà a me Paradisi non è mai piaciuto troppo. Per me è sempre stato il numero due. Come Bartolomeo Pestalozzi da…

Leggi tutto Leggi tutto

L’arrivo delle mogli

L’arrivo delle mogli

Martedì scorso l’ascolto della radio in auto negli spostamenti casa – lavoro mi ha portato a farmi una cultura sulle nazionali francese e inglese. In particolare mi ha colpito l’affermazione dell’inviato Rai da non so più quale città dell’Europa orientale, che, con aria da ben informato, affermava che il CT della nazionale francese era talmente certo del passaggio del turno che aveva autorizzato l’arrivo delle mogli dei giocatori per l’indomani, cioè ieri. Subito, alle prese con le deviazioni stradali dovute…

Leggi tutto Leggi tutto

Se la forma è sostanza

Se la forma è sostanza

Ammetto una buona dose di snobbismo nel premettere che me ne stavo steso sul tappeto a lavorare al portatile davanti a un televisore dimenticato acceso su Rai3. Parte Novantesimo Minuto e la curiosità mi fa alzare il capo: che cosa racconteranno mai stanotte? Parleranno del campo innevato del Tardini, o dei capricci della società juventina che hanno portato al rinvio della partita? Invece un determinato Alberto Rimedio si produce, accusando una gravissima mancanza di rispetto nei confronti dei giornalisti sportivi,…

Leggi tutto Leggi tutto