Sfogliato da
Tag: genitori

L’ora di ricevimento

L’ora di ricevimento

Ieri, dopo la pausa per gli scrutini e le altre esigenze organizzative della scuola, ho avuto la mia prima ora di ricevimento dei genitori. Deserta. Mettiamoci il blocco del traffico del giovedì, mettiamoci le difficoltà che oggi più che quattro anni fa i genitori possono trovare nell’ottenere un’ora di permesso lavorativo per venire a colloquio, mettiamoci il fatto che matematica non è considerata una materia fondamentale al classico, mettiamoci dentro tutto, la cosa mi ha però dato un leggero fastidio…

Leggi tutto Leggi tutto

Padre, madre, uno e due

Padre, madre, uno e due

Ho letto di recente la proposta di sostituire, immagino nel linguaggio ufficiale, le diciture “madre” e “padre” a favore di “genitore 1” e “genitore 2”. Con tutto il rispetto per chi la propone, che credo abbia ragioni per avanzare tale idea, a partire da un tentativo di non discriminazione per i figli di coppie omosessuali, mi permetto di dissentire. Se c’è qualcosa di discriminante è, per i genitori, l’essere etichettato come primo o secondo. Su che base? Chi è il…

Leggi tutto Leggi tutto

Il problema sono i genitori

Il problema sono i genitori

Non so bene per quale motivo, ma al lunedì “Radio anch’io” ha uno staff diverso e parla di calcio. Pazienza, di solito al lunedì mattina, infatti, si ascoltano CD. Stamattina però l’argomento riguardava gli episodi di razzismo, di violenza, di maleducazione. Ho proseguito l’ascolto: ospiti dirigenti di squadre e federali di LegaPro e delle squadre giovanili. A cerchi concentrici, il discorso si è allontanato dagli episodi razzisti, per arrivare, infine, a “il problema sono i genitori”. La faccio troppo facile,…

Leggi tutto Leggi tutto

Genitori di ruolo

Genitori di ruolo

Ogni tanto, raccontando del nostro ménage familiare, ottengo reazioni che mi fanno riflettere. Ieri, ad esempio. “In pratica, vi siete scambiati i ruoli”. Non sono prontissimo a rispondere in queste situazioni, e infatti non ricordo nemmeno quel che ho detto: probabilmente ho annuito ridendo. Perché non c’è una riposta semplice. Ammesso che “i ruoli” si riferiscano al binomio carriera-cura della prole, effettivamente in questo periodo sono io a fare il babbo e mia moglie a sgobbare fuori casa. Tengo però…

Leggi tutto Leggi tutto

Scuola e integrazione

Scuola e integrazione

D., compagno cinquenne del mio maggiore, è da qualche giorno che tenta di invitarsi a casa nostra per giocare con i miei bimbi. Volentieri l’ho assecondato, ma anziché a casa nostra, con il papà mi sono messo d’accordo di incontrarci al parco giochi parrocchiale, sito a metà strada tra i nostri rispettivi domicili e a tre minuti a piedi da entrambi. Qui poi ci ha raggiunto mia moglie. Con il mio più piccolo siamo, ad un certo punto, andati a…

Leggi tutto Leggi tutto