Sfogliato da
Tag: classe

L’effetto Alice

L’effetto Alice

Quando ero piccolo per una settimana (o due? non ricordo, dovrei chiedere…) in giugno la mia famiglia si trasferiva al mare. A Bellaria, per la precisione, in albergo (un albergo che curiosamente portava, e porta tuttora nonostante il numero di stelle sia considerevolmente salito nel frattempo, il nome di una, mi dicono, non particolarmente amena città inglese, famosa per la BBC e perché in ogni località turistica italiana c’è un albergo che porta il suo nome). Un mio compagno di…

Leggi tutto Leggi tutto

Un computer per classe

Un computer per classe

Premetto: io ci sono stato in classi attrezzate con un (uno solo!) PC. E mi sono sempre chiesto il senso di tale sfoggio di tecnologia. Anche perché il più delle volte era un PC tardo-latino appesantito con una collezione software rinascimentale, ribollente di virus, dotato unicamente di mouse e monitor (dovrei dire “tubo catodico”). Insomma, non proprio lo stato dell’arte. E allora, sentendo la promessa del ministro Profumo (un computer per ogni classe, un tablet per ogni insegnante del sud),…

Leggi tutto Leggi tutto