Sfogliato da
Tag: attesa

In paese come nel Paese

In paese come nel Paese

La vecchina si avvicina al vetro, saluta l’impiegata sorridente (in paese capita), passa a fatica i suoi documenti sotto il vetro. L’impiegata prende la carta d’identità e il codice fiscale e li scrive a penna su qualche registro. Poi si gira e digita i dati identificativi al terminale. Poi prende il libretto e lo controlla, conta le posizioni già occupate e digita di nuovo al terminale. Poi infila il libretto e lo infila nella stampante, digita di nuovo al terminale….

Leggi tutto Leggi tutto

I giorni dell’attesa

I giorni dell’attesa

L’estate è per me, da quando lavoro, un tempo d’attesa. Quest’anno e lo scorso la stabilità del congedo per dottorato ne attenuano l’importanza, ma il senso di suspense rimane. I primi anni era l’attesa dell’incarico. Qualche volta un’attesa estiva che si è protratta fino a novembre, o addirittura a dicembre. Poi l’attesa di vedere fino a che punto l’ufficio regionale sarebbe arrivato nelle graduatorie del concorso a chiamare per il ruolo. Era il 2005: la chiamata arrivò mentre io ero…

Leggi tutto Leggi tutto