Un riassunto di settembre

Un riassunto di settembre

E’ sempre interessante vedere chi sono i blogger che passano di qua. Lo posso fare vedendo chi lascia le briciole: affiggono sulla pagina di questo blog un “mi piace”, un commento, o decidono di seguire per email o tramite il lettore di WordPress i prossimi post.

Ed è un modo selettivo per scoprire nuovi spazi di lettura: chi è venuto qua e ha deciso di annunciarsi, è qualcuno che si è sentito in sintonia con qualcosa che ha letto, e la probabilità che visitando io le sue pagine trovi a mia volta qualcosa di interessante per me è buona, a priori.

Siccome la rete di interessi è complicata intorno a un blog che parla un po’ di tutto, ho pensato che alla fine di questo mese di settembre mi sembrava giusto segnalare qualcuno dei blog i cui autori si sono manifestati qua dentro con qualche forma di apprezzamento. Questo non ha nulla a che vedere con i vari “award” che girano sui blog, che non ho ben capito e non mi incuriosiscono più di tanto.

* Periodo aggiunto intanto che scrivevo la lista che segue, e che metto qui per non rischiare che là in fondo passi inosservato: mi prende un certo orgoglio, nel vedere chi segue questo mio blog!

E’ invece una sorta di “scambiatevi gli indirizzi”. Cronologico, partendo dal 1 settembre, arrivando al 30.

  • Inizio con labambinacolpalloncino, “solo un promemoria di chiacchiere, articoli e fotografie”, di cui apprezzo particolarmente le immagini e una certa sensibilità di fondo nella scelta delle chiacchiere e degli articoli;
  • poi c’è stata rebeccalenastories, che scrive racconti che hanno un’atmosfera particolare, e mi ha insegnato cos’è la “controra”;
  • michelechefailprof è un giovane (penso) collega che parla delle sue esperienze; tra le altre cose, mi è piaciuto il suo desiderio di “fare un pezzo di strada” insieme a chi ha idee diverse, per conoscersi meglio;
  • c’è una misteriosa Caroline Wilde, che pubblica brani di una altrettanto misteriosa Wish Saga, che sembrerebbe un romanzo (fantasy-romance?);
  • il “giornale di bordo” di Antonio De Simone, che unisce la poesia delle immagini e delle parole a quella delle idee;
  • Daniele, invece, studia giornalismo e sul suo Crossing Media attraversa, appunto, i media con uno sguardo che in diverse occasioni ho sentito vicino al mio;
  • è passata anche Theselbmann, che ha un blog un po’ “macedonia”, come questo; i temi sono tanti, forse quello che preferisco è quando si parla di film, libri, cultura anglofoni; tutto, comunque, con un irresistibile accento viter-romano;
  • di masticone posso dire solo (solo?!) che diverse volte, leggendo post suoi, ho rivissuto esperienze forti che mai avrei pensato di trovare nelle storie d’altri e che invece evidentemente ci accomunano;
  • Simona, anche lei è passata; mi piace l’equilibrio di passione e delicatezza che riversa nelle pagine del suo blog-diario; e poi ogni tanto esce con qualche novità, come 20lines…
  • c’è stato anche cagliaricalling, che castigat ridendo mores dei cagliaritani;
  • farefuorilamedusa, che non è un blog ma un romanzo a puntate;
  • rO, che scrive su farovale, di cui mi piace lo statement: “stile, sempre, anche nei momenti peggiori”;
  • poi è arrivato Gaetano, da salequantobasta, che suggerisce gustose ricette, e in mezzo altre cose interessanti;
  • Davide, di Muninn, che consiglia sempre ottime letture (e a cui non piace $latex \LaTeX$!);
  • un altro blog di racconti è quello di briciolanellatte, ed è un piacere perdersi nelle sue storie;
  • Marco Milone, invece, ha un blog tematico sul cinema sperimentale, argomento che non conosco, ma credo che approfitterò del contatto per scoprire questo mondo…
  • e infine RigelGrace, che riempie di passione le pagine di musica, letteratura, cinema, teatro, fotografia e altro sul suo Anime Salve.

Poi, alcune aggiunte in lingua straniera (scusate, non menziono chi ho già citato in un post precedente sugli ospiti esotici):

25 pensieri riguardo “Un riassunto di settembre

  1. Io, forse, per forza di cose, ho lasciato più briciole di altri 😉
    Grazie per la tua simpatia e la tua graditissima menzione, che vale più di mille (cosiddetti) award da cui, sembra, non ci sia riparo.
    Un caro saluto.

    1. L’onore è mio, grazie a te delle visite e complimenti per le bellissime creazioni (e per l’italiano; io con il castillano non ci provo nemmeno…)!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.