Letture primaverili 2013 (7)

Letture primaverili 2013 (7)

Orbene, in questa primavera tanto piovosa quanto favorevole alle letture, sono arrivato al settimo post. Il sesto era questo, tanto per mantenere la catena.

Un gioiello, un buon poliziesco e un Urania. Avanti!

La notte di Lisbona, di Erich Maria Remarque. Nella capitale portoghese, nel 1943, un ebreo fuggiasco, che ormai dispera di poter emigrare insieme alla moglie negli Stati Uniti, incontra un altro fuggiasco che gli promette i documenti necessari, a patto di potergli raccontare la sua storia durante tutta la notte seguente. E’ un romanzo che rimane dentro, per le atmosfere, le vicende, per la disumanità delle situazioni e, contemporaneamente, per la forza di un amore, per la vita e per il compagno o la compagna, che porta a scelte potenzialmente suicide, che fanno però assaporare ogni momento successivo come un attimo donato in più, in attesa dell’ineludibile colpo del destino. Mi ha lasciato un senso di disagio, di fronte al cuore marcio che pulsa all’interno di questo romanzo, ma anche un senso di sollievo, per quel piccolo, comprimibile ma persistente nocciolo di libertà che gli umani di questa storia dimostrano.

Marea rossa, di Rennie Airth. Una buona detective story, con situazioni piuttosto agghiaccianti, una curata ambientazione nell’Inghilterra rurale tra le due guerre, e un insieme ben assortito di personaggi, a partire dall’ex-detective di Scotland Yard John Madden.

Eclissi 2000, di Lino Aldani. Diciamo che la fantascienza non è mai stato il mio genere, per cui non saprei giudicare. Non ho gradito molto certe citazioni filosofiche (noumeno, mito della caverna… vabbè…) forse comprensibili nell’opera prima di un post-adolescente che vuol far sfoggio di una cultura liceale, ma che non ho trovato particolarmente pregnanti nel contesto. Comunque è sicuramente interessante il concetto, la serie di inganni concentrici che il protagonista Vargo si trova a disvelare. Insomma, così così.

Il post numero 8 sicuramente ci sarà. Resta da vedere quanti libri conterrà, visto che ormai l’estate è alle porte (almeno astronomicamente parlando)…

Un pensiero su “Letture primaverili 2013 (7)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.