Sfogliato da
Mese: Aprile 2013

Il peso di tre zeri

Il peso di tre zeri

Sarà forse che siamo abituati a pensare che gli zeri non hanno peso. Comunque, un milione si scrive 1 000 000, mentre un miliardo 1 000 000 000. Ci sono tre zeri in più, nel miliardo, in fondo a destra. Che vuol dire che per fare un miliardo ci vogliono mille milioni. Un fisico direbbe che c’è una differenza di tre ordini di grandezza. Siccome sono un fisico, lo dico: c’è una differenza di tre ordini di grandezza. Tre ordini…

Leggi tutto Leggi tutto

Alla prova dei fatti

Alla prova dei fatti

E così abbiamo, finalmente, un governo. Non mi esprimo su come ci siamo arrivati. Diciamo che sono piuttosto arrabbiato. Ma pazienza. Ministra per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca: Mariachiara Carrozza. Non mi aspetto nulla. Visti gli ultimi precedenti, da Moratti in avanti specialmente, la massima speranza è che non faccia danni. Leggo però su Orizzonte Scuola alcuni brani tratti da un’intervista rilasciata dalla neoministra all’Huffington Post (di cui però non sono riuscito a trovare traccia). Non so di preciso che…

Leggi tutto Leggi tutto

Sfumature di colore

Sfumature di colore

Vista la foto, ho ringraziato i titolisti di Repubblica.it (ma anche tanti altri) che mi dicevano che la ministra Kyenge è la prima ministra “di colore”. Io che a suo tempo avevo visto un bel film con Paul Newman, “Il colore dei soldi”, mi ero quasi convinto che avessimo avuto tanti ministri di colore, di quel colore. Evidentemente, invece, abbiamo già avuto ministri con la Y o la K nel cognome, ministri oculisti, ministri con cittadinanza italiana acquisita dopo la…

Leggi tutto Leggi tutto

Il problema di assomigliare a qualcuno

Il problema di assomigliare a qualcuno

“Michael Collins” io l’ho visto al cinema quando è uscito, nel ’96 o nel ’97. E sono rimasto impressionato dalla storia di questo personaggio, allora poco conosciuto dalle nostre parti, che è però stato un peso massimo della storia europea del ‘900 (o almeno questa è la tesi del film). Era la prima volta che vedevo Liam Neeson in azione (ovviamente non me lo ricordavo in “Mission” o in “Excalibur”, che avevo visto, mentre “Schindler’s List”, che è precedente a…

Leggi tutto Leggi tutto

Dieci perché

Dieci perché

Perché hanno combattuto. Perché hanno dovuto, oppure l’hanno scelto. Perché hanno dovuto nascondersi. Perché hanno dovuto nascondere donne, bambini, anziani. Perché qualche volta non hanno fatto in tempo. Perché difendevano se stessi, i loro cari, il loro Paese distrutto dai due lati della guerra. Perché hanno sognato un Paese per i loro figli e nipoti. Perché nel Paese che sognavano c’era posto anche per i figli e i nipoti di chi li ha trascinati in guerra. Perché si sono trovati…

Leggi tutto Leggi tutto