Il giorno dopo, la più grande scoperta

Il giorno dopo, la più grande scoperta

E’ il giorno dopo la festa degli innamorati.

Dove vado, oggi? Volo a dopo. Dopo l’innamoramento. Dopo la meraviglia del vivere insieme. Dopo l’arrivo, indescrivibile, della prima vita frutto di un amore ancora giovane.

Dopo.

Una camera d’ospedale. Affaticata e dolorante, lei è lì, distesa tra le candide coperte, sua sorella in piedi di fianco a lei; dalle coperte spunta una piccola macchia di capelli e pelle, una manina rossa sul viso, gli occhi e la bocca chiusi.

Passi lungo il corridoio, la mia mamma, il mio babbo arrivano. Con loro, lui. Entra, in braccio. Vede la sua mamma, sorride, tende un braccio, dice “eh”, tutto quel che sa dire. Poi si accorge di quel qualcun altro, lì vicino alla sua mamma. Sul suo volto entra la curiosità, il dito non indica più la mamma, ma l’altro, “eh” non è più un saluto, ma una domanda.

Si protende, la nonna lo porta lì vicino, le mani si toccano: la morbidezza, il calore, la delicatezza fanno tornare il sorriso sul suo volto.

Non lo sanno, né lui né l’addormentato, che in quel tocco c’è il dono più grande.

E’ il giorno dopo. La bellezza del giorno prima è un ricordo sbiadito. Felicità, una parola inutile.

Un tocco, due mani, due pelli, due calori, due vite a contatto.

E dietro, sangue, dolore, volontà, consapevolezza, sacrificio, fiducia, ragione.

Il giorno dopo, quando sento dire che l’amore è solo un sentimento, non posso che sorridere.

——

La conoscete questa canzone? Elton John: The greatest discovery

Vi posto il testo. Giuro che ogni volta che la ascolto, o leggo il testo, mi commuovo.

Peering out of tiny eyes
The grubby hands that gripped the rail
Wiped the window clean of frost
As the morning air laid on the latch

A whistle awakened someone there
Next door to the nursery just down the hall
A strange new sound you never heard before
A strange new sound that makes boys explore

Tread neat so small those little feet
Amid the morning his small heart beats
So much excitement yesterday
That must be rewarded must be displayed

Large hands lift him through the air
Excited eyes contain him there
The eyes of those he loves and knows
But what’s this extra bed just here

His puzzled head tipped to one side
Amazement swims in those bright green eyes
Glancing down upon this thing
That make strange sounds, strange sounds that sing

In those silent happy seconds
That surround the sound of this event
A parent smile is made in moments
They have made for you a friend

And all you ever learned from them
Until you grew much older
Did not compare with when they said
This is your brand new brother
This is your brand new brother
This is your brand new brother

Un pensiero su “Il giorno dopo, la più grande scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.