Sfogliato da
Mese: Gennaio 2012

Memoria

Memoria

Così, dunque, si cammina, quando la morte ti ha toccato in mezzo alle spalle. Si cammina leggeri come volando, ma qualcosa di sotterraneo ti accompagna, e ciò che ti accompagna sotto i piedi non è leggero e non vola, ma è scuro e pesante come il succo del papavero. (E. Wiechert, Missa sine nomine) Una fiamma, per quanto possa brillare, non si nota alla luce accecante che il sole e queste pietre bianche impietosamente donano. Non resiste al vento che…

Leggi tutto Leggi tutto

L’inferno dei tassisti

L’inferno dei tassisti

"Faremo l’inferno", dicono i tassisti, e iniziano. Non so cosa possa voler dire per loro il termine "liberalizzazioni". Sono certo che, volendo, sia possibile trovare una soluzione negoziale che non faccia perder loro i soldi delle licenze acquistate a caro prezzo (tutti a caro prezzo? non so, io conoscevo un tassista che ha vinto la licenza a una specie di concorso…). Vista la loro grande disponibilità al dialogo, mi pare che si sia proprio sulla buona strada. E la cosa…

Leggi tutto Leggi tutto

Profumo di Natale

Profumo di Natale

Caro ministro Profumo, mi permetto di scriverle così da questo blog seminascosto perché finalmente, da tecnico, forse può capire quanto segue senza domandarsi compulsivamente se ciò che scrivo lo scrivo da sostenitore o da oppositore e quale tipo di risposta le porterà più voti alle prossime elezioni. Dice che vuole introdurre i tablet nella scuola: non so cosa siano ma so quanto costano e so che gli studenti italiani sono tanti. Evidentemente lei è babbo Natale. Io sono un insegnante…

Leggi tutto Leggi tutto

Limerick (2)

Limerick (2)

Relata refero (dedicato a chi si sente abbacchiato) Notturno astuto in tenda sul Ballano romantico campeggio in falso piano; abbracci infervorati s’allentano bagnati. Notturno astuto in tenda nel Ballano.

Limerick (1)

Limerick (1)

(Per una definizione di Limerick, vedasi il sito di Max Manfredi, per vedere la definizione all’opera consigliasi il blog Piove sul bugnato, con molti altri giochi di parola in stile Oulipo). L’emigrato (umoristicamente dedicato al Pimo) Nostalgico pensava "Cinque Terre" piantando uva e fichi nelle serre, d’altronde cieli bigi vedeva dal Tamigi, e a casa contadino, non pierre.